Breve guida alla cura del Cashmere

"UN CAPO DI CASHMERE  E’ UN CAPO PER SEMPRE."

IL CASHMERE
Questo capo di alta qualità è realizzato con filato tecnicamente perfetto.
Nell’uso e nel lavaggio seguire le giuste norme, per garantire l’inalterabilità delle fibre e dei colori.

CURA E MANTENIMENTO
Per un capo di maglieria in cashmere si consiglia un uso “appropriato”
Lasciare riposare ogni tanto le fibre naturali per dare così modo al manufatto di riprendere la sua forma originale.

COME EFFETTUARE IL LAVAGGIO
Lavare l’indumento a mano, in acqua fredda (Max. 30°), da solo, senza strofinare e utilizzando un sapone neutro .
Sciacquare sempre in acqua fredda  (Max. 30°) senza torcere l’indumento .
Eliminare L’acqua tamponando con una leggera pressione o usando la centrifuga per capi delicati.
Asciugare stendendo il capo su di un asciugamano bianco asciutto, lontano da fonti di calore ed evitando l’esposizione diretta ai raggi del sole.
Si consiglia di stirare con ferro a calore medio – basso, interponendo un telo umido.
I capi di maglieria in cashmere possono essere anche lavati a secco.

IL "PILLING"
Sulla superficie di una maglia di cashmere nuova, si nota una leggera ed impalpabile peluria. E’ un esubero superficiale di fibre, caratteristica di tutti capi in cashmere.
Può accadere che dopo un periodo di utilizzo, le sottilissime fibre in eccesso, per effetto dello sfregamento,si riuniscano tra loro a formare dei pallini.
Questo fenomeno è detto “pilling” e se si presenta in quantità minima, è del tutto normale. Basterà levare i pallini a mano, con una spazzola o con un buon lavaggio.